Prima volta sul blog di SitoFuoriclasse? Leggi qua

Benvenuto sul blog di SitoFuoriclasse. Se stai cercando una via per utilizzare internet per far guadagnare di più la tua azienda, o sapere come usarlo per trovare nuovi clienti anche in tempo di crisi, sei nel posto giusto.

L’arrivo della crisi economica del 2008 però ha messo i bastoni tra le ruote a quasi tutti gli imprenditori ed i lavoratori autonomi. In questi anni, avrai notato anche tu che solo chi è riuscito a far fronte ai cali di fatturato o al peggioramento delle condizioni di credito o dei pagamenti ha potuto prosperare e sopravvivere. Tutti gli altri, l’unica scelta che hanno avuto è stata tra chiudere subito o rimandare e fallire pieni di debiti.

In pratica, se prima c’era “abbastanza ricchezza per molti” oggi ce n’è la stessa quantità ma distribuita diversamente. Oggi c’è “poca ricchezza per molti (purtroppo), ma molta ricchezza per chi tiene gli occhi aperti”.

La buona notizia è che, come succede tutti i giorni, c’è gente che sfruttando i trend redditizi della nostra epoca riesce a passare dalla prima situazione alla seconda. Ci riesce facendo il suo lavoro nel modo corretto, e soprattutto senza scomodare santi, santini o santoni.

Allo stesso tempo, c’è gente che vede assottigliarsi sempre di più la propria fetta di mercato e il proprio margine di guadagno; e anche andando a scomodare “chi c’è lassù” per questi individui la situazione non cambia.

Da questo contesto di “selezione imprenditoriale” nasce la necessità di avere un riferimento come questo blog per trovare consigli e spunti utili su come cavalcare il mercato più “liquido” e ricco di oggi e dei prossimi 10 anni, non solo per sopravvivere ma magari anche per far prosperare la tua azienda e aiutarla a fare il salto di categoria: internet.

meme-sf

So già cosa stai pensando

“Ma io sto già sfruttando internet per l’azienda”

“Ho già un sito web aziendale”

“Ho perfino la pagina Facebook e ho anche fatto delle campagne pubblicitarie su Google!”

Si, hai ragione. Ma se vai a vedere i risultati che ottengono il 95% delle PMI italiane (compresa la tua), rispetto al 5% che usa internet nel modo giusto, penso che rivedresti la tua risposta.

La verità è che l’unica utilità che hanno quasi tutti i siti web aziendali è per le persone che devono inviarti un fax e non hanno il numero. Quindi lo cercano sul tuo sito aziendale. Le richieste di contatto via e-mail, quando arrivano, sono per chiedere dei preventivi che poi vengono usati per giocare al ribasso sui prezzi con i tuoi concorrenti. Nei casi rimanenti il tuo sito internet viene usato dai venditori per trovare un’e-mail a cui inviarti la loro pubblicità (che tu non gli hai mai richiesto) o perchè qualcuno ha bisogno di una foto contenuta nel tuo sito e se la scarica. Sarei felice di sbagliarmi, ma so per esperienza che nel 95% dei casi è così.

La riflessione giusta che invece devi fare è:

“Ma tutti i potenziali clienti che navigano ogni giorno su internet?
Sei in grado di acchiapparli?!
O ti sembra che non ne esistano solo perchè non ti contattano?”

Su questo blog troverai spunti, dritte, indicazioni che ti potranno aiutare a stravolgere letteralmente la tua visione del sito aziendale per come sei sempre stato abituato a percepirlo. Se in fase di realizzazione del tuo sito applicherai le nozioni che scoprirai nei prossimi articoli, il sito web della tua azienda potrà diventare il traino del fatturato aziendale verso l’alto. Potrà essere l’asso nella manica fondamentale per il successo delle piccole e medie imprese italiane che di fatto manca al 95% degli imprenditori.

Le grandi aziende, per ovvi motivi, hanno strategie commerciali e di marketing completamente diverse in tutti gli ambiti (branding, web, vendite, ecc.) da quelle delle PMI. Per PMI intendiamo le micro imprese (con meno di 10 dipendenti), le piccole imprese (fino a 50 dipendenti) e le medie imprese (fino a 250 dipendenti).

Questo perchè, oltre ad essere strategie meno accessibili per motivi economici, si tratta di un tipo di aziende che si rivolgono a mercati completamente diversi! È chiaro che aziende con più di 250 dipendenti non possono avere lo stesso target di clienti delle imprese con 5/10/20 dipendenti.

È come se in TV, al posto di vedere gli spot della Coca Cola vedessimo quelli della “Carpenteria Brambilla” di Salerano sul Lambro che fa 400.000€ di fatturato annuale. A parte 2/3 clienti che vedono lo spot e sono geograficamente vicini alla Carpenteria Brambilla, quanti altri telespettatori potrebbero essere interessati a rifornirsi presso una micro-carpenteria che dista 800/1000km dalla loro sede? Ovviamente nessuno. Ed è per questo che la Carpenteria Brambilla della situazione (che potrebbe benissimo essere il tuo ristorante, o la tua impresa di costruzioni, o il tuo studio dentistico e via dicendo…) non si sognerebbe mai di fare pubblicità in TV.

Ma allora perchè il 95% dei titolari di PMI si ostina a fare siti web come quelli delle grandi aziende Coca Cola / Ariston / McDonald (solo per nominarne 3 a caso) che per le PMI non possono minimamente funzionare?

La risposta a questa domanda la troverai nel prossimo articolo intitolato “Sapevi che un sito perfetto ti fa perdere clienti? Ecco il motivo“.

NON DANNEGGIARE IL TUO BUSINESS!

Ricevi via email le guide del nostro blog su cosa fare (e NON fare) per aumentare il fatturato della tua azienda A COSTO ZERO!

NO SPAM!